Conferenza “Il Porrajmos dimenticato” – Sala Auditorium Provincia di Isernia 26-01-2017

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Giovedì 26 gennaio 2017 noi  alunni delle terze dell’IC di Montaquila, accompagnati dalle docenti, abbiamo partecipato alla conferenza “Il Porrajmos dimenticato” presso l’Auditorium della provincia d’Isernia. Qui siamo stati accolti da Saska Jovanovic, vicepresidente dell’associazione Rowny Roma Women Network Italy e promotrice del progetto “Marry when you are ready” (“Sposati quando sei pronta”, campagna per combattere i matrimoni precoci tra i Rom) che, per promuovere l’iniziativa, ha regalato a noi ragazze una borsa di stoffa per la spesa con lo slogan del progetto.

La conferenza ci ha fatto conoscere un aspetto dello sterminio nazista che solo in pochi conoscono e che è passato in secondo piano rispetto alla giornata della SHOAH ovvero la persecuzione nei confronti delle minoranze etniche, compiute durante la Seconda Guerra Mondiale, in particolare dello sterminio dei cinquecentomila Rom e Sinti. Abbiamo appreso che per ogni tedesco ucciso venivano giustiziati addirittura cento Rom.

La conferenza è stata mediata da Sara Ferri, attivista per i diritti civili e rappresentante della società cooperativa sociale il Geco.

Hanno partecipato Monsignor Camillo Cibotti, Vescovo della Diocesi  Isernia- Venafro, Concetta Sarachella, attivista Rom e mediatrice culturale dell’ associazione, Giorgio Bazzecchi, vicepresidente dell’Opera Nomadi e docente universitario, il Dott. Giuseppe Lanese, dell’Ufficio Scolastico Regionale del Molise, Saska Jovanovic vicepresidente dell’associazione, Fiora Luzzatto, figlia di un ebreo perseguitato, docente universitaria e formatrice per i mediatori culturali, che ha rilasciato una testimonianza riguardante la deportazione ebrea contenuta nel libro “Uno sguardo tra passato e presente”.

Alla conferenza hanno partecipato circa trecento studenti provenienti da diversi istituti scolastici, tra i quali: l’IC Montaquila, ISISS Fermi-Mattei, ISISS Majorana-Fascitelli, ISISS Cuoco-Manuppella, alcuni studenti dell’ITIS di Campobasso e di Termoli.

Come prima cosa è stato mostrato un filmato introduttivo riguardante la vita di una famiglia della comunità Rowny che non voleva ricordare queste esperienze, considerate un tabù, dopo la loro persecuzione. Dopo ciò Monsignor Camillo Cibotti ha preso la parola e ha voluto mandare un  messaggio a tutti i presenti di avere rispetto per tutte le culture Sinti, Rom e rifugiati.

Sara Ferri ha spiegato che il progetto “Il Porrajmos dimenticato”  è portato avanti da loro attivisti insieme  alla lotta contro il femminicidio, che è una forma di discriminazione non solo di genere ma anche culturale. Sono state mostrate delle fotografie tra cui una che rappresentante il simbolo della società Rom e Sinti e uno striscione con una frase molto importante: “I Rom non hanno mai partecipato alle guerre”.

Il  vicepresidente Giorgi Bazzecchi ha parlato della storia di internamento che trattava della deportazione dei Rom e degli ebrei nei campi  di concentramento e nei campi d’internamento ed ha letto una testimonianza riguardante ciò.

Saska Jovanovic, invece, ha raccontato la sua storia di profuga dalla ex Iugoslavia per evitare persecuzioni e ha spiegato che, finalmente, la loro comunità ha ricevuto un monumento in commemorazione dello sterminio dei Rom e Sinti  situato a Berlino. L’ultima a parlare è stata Fiora Luzzatto che ha parlato della Shoah contraddicendo chi afferma che sia stata monopolizzata dagli Ebrei, perché con il tempo è diventata una commemorazione mondiale. Questa giornata è stata molto importante per la comunità Rom, Sinti e Camminanti per aver diffuso la propria storia fra la gioventù di oggi e anche per questi ultimi che hanno conosciuto un nuovo aspetto della giornata della memoria.

 

Giulia Cianchetta

Elisa Passarelli

Classe Terza, Scuola secondaria di I grado-

Monteroduni


 

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti

Contatore Visite